100% San Giorgio

GIULIETTA MASINA

La vita

Il 22 Febbraio 1921 nasce a San Giorgio di Piano nella casa di Corso Umberto I al numero 24 ( oggi Via della Libertà 112 ). La madre, Angela Flavia Pasqualini, insegna nella scuola elementare di San Venanzio di Galliera; il padre Gaetano di famiglia sangiorgese, violinista e appassionato liutaio, cassiere nella fabbrica che la Montecatini ha in zona. Giulietta ha un carattere vivace e manifesta la vocazione del recitare, del ballare e cantare. Nel 1925, a quattro anni, va a vivere a Roma, presso la zia Giulia rimasta vedova. Torna a San Giorgio solo nel periodo delle vacanze scolastiche. Nel 1932, la famiglia Masina si trasferisce a Mestre e poi ancora, nel 1939, a Vicenza, per 18 anni. A Roma, compie gli studi liceali e sceglie di fare l’attrice: qui nell’autunno del 1942, conosce Federico Fellini, allora autore umoristico, che sposa il 30 ottobre 1943: il loro legame resterà indissolubile.

Muore a Roma il 23 marzo 1994, quando aveva 73 anni, per un tumore ai polmoni.

Giulietta per il suo paese

Nel dicembre 2005 è stata promossa dall’ Amministrazione Comunale, dalla Pro Loco San Giorgio e dalle Scuole una mostra su Giulietta Masina per conoscere meglio la sua figura. Giulietta aveva un ricordo molto dolce del suo paese natale. Descriveva il ritorno a S.Giorgio ricordando l’odore della canapa,che lei definiva profumo, mentre per gli altri era solamente puzza.L’intento della mostra era quello di documentare il rapporto che Giulietta aveva mantenuto con il suo paese e la sua gente, prendere esempio da chi,come Giulietta è partita da questo paese da piccola ed è arrivata ad essere conosciuta in tutto il mondo, senza mai dimenticare le sue radici.

I film

Giulietta Masina inizia la sua carriera alla radio in “ Terzoglio” e ottenne molto successo con le avventure degli sposini Cico e Pallina. Uno dei suoi primi film è stato “Senza pietà” (1948) di Lattuada; nel 1950 recitò in “Persiane chiuse” di Luigi Comencini, poi in “Luci di varietà”, film che segna l’esordio registico di Fellini (1951). Attrice bella e piena di fascino, recitò anche nell’importante film “Europa 51” di Roberto Rossellini. Il film “ La strada” di Fellini, uscito nel 1954, fu premiato con un Oscar. Nel 1955 recitò in “Il bidone” e nel 1957 con “Le notti di Cabiria” con Premio Oscar. Nella sua attività cinematografica sono ricordati diversi ruoli: “Fortunella”, “Nella città d’inferno”, “Giulietta degli spiriti” e “Ginger e Fred”. Tra il 1966-69 è stata titolare della seguitissima rubrica radiofonica “Lettere aperte a Giulietta Masina”. È stata anche protagonista degli sceneggiati “Eleonora” (1972) di Tulio Pinelli e “Camilla” (1976) di Sandro Bolchi.

Inaugurazione della statua dedicati all’attrice

Il 30 marzo 2014, dopo 20 anni dalla morte di Giulietta Masina, è stata inaugurata una statua dedicata a lei nel centro del Cabiria di San Giorgio. La statua è stata realizzata nel 2005 ed è composta dal rame, il materiale che prevale nella statua, e dalla terracotta dipinta, per il volto e le mani. All’inaugurazione c’era: il presidente della Rotari, Stefano Damiani, il sindaco di San Giorgio,Valerio Guanardi, il nipote di Giulietta, Attilio Masina, gli scultori dell’ opera Nicola Zamboni e Sara Bolzani, la scrittrice del libro su Giulietta Masina, Tiziana Contri e il vice direttore del Resto del Carlino, Massimo Galiardi. Alla cerimonia hanno detto che Giulietta recitò in film molto importanti, che furono vincitori di Oscar: “La strada” (dal cui manifesto hanno preso spunto gli scultori) e “Le notti di Cabiria”. Inoltre si è riflettuto sul rapporto tra l’attrice sangiorgese e il noto regista: hanno raccontato che Giulietta e Federico Fellini erano molto diversi ma nello stesso tempo vivevano bene insieme. Ha parlato anche il nipote di Giulietta, figlio di Mario cioè il fratello di Giulietta. Attilio ha detto che la sua famiglia era molto legata a San Giorgio, ma in particolare per Giulietta San Giorgio era “la sua famiglia”, perché gli unici anni che Giulietta ha vissuto lì erano stati quelli trascorsi con la sua famiglia.

Lolli Eleonora Hernandez Thalia Tugnoli Alessia Luncanu Larisa



Home
Territorio
Curiosità
Monumenti
Personaggi Famosi
Interviste
Feste
Storia
Sport